Allora difendetevi da soli, massacratevi

M’indigno e continuerò sempre a indignarmi quando si macchia, con superflue e ipocrite parole, il lavoro onorevole delle forze dell’ordine. Chi oggi sputa sentenze, vuole forse un mondo senza forze dell’ordine? E come se lo immagina questo mondo senza qualcuno che faccia rispettare le regole, come pretende di ristabilire l’armonia senza questi uomini e donne che lavorano per mantenere la nostra sicurezza spesso per uno stipendio da fame? Allora difendetevi da soli, massacratevi prendendovi le vostre responsabilità, io invece sono convinto che il mondo sia più tranquillo sapendo che chi veste una divisa è disposto a prendersi anche le botte, anche i peggiori insulti, per difenderci. L’esempio di quello che è successo alla Stazione Termini è significativo: ma l’avete chiesto alle persone che magari fanno quel tragitto per la loro vita quotidiana, passando a piedi, se sono contente di essere state coinvolte in un’orda di gente manifestante, urlante, con la polizia che doveva necessariamente garantire la sicurezza e l’ordine? L’avete chiesto ai negozianti, ai passanti, agli ignari che lì si trovavano, magari con i loro bambini, se si sentivano tranquilli di essere incalzati da una manifestazione che a un certo punto ha perso la misura? Sacrosanto diritto, con le più ragionevoli motivazioni, di manifestare, di urlare le proprie paure, di gridare per il diritto al lavoro e allo stipendio, ma perché non si può fare misuratamente e senza che qualcuno sempre si ferisca? Quando anche una sola persona si fa male, qualcosa nel modo, nei tempi, nelle ragioni del manifestare è venuto meno o è uscito completamente dagli schemi. Le forze dell’ordine intervengono in quel momento, quando le parole vengono sostituite dalle mani e spesso ci rimettono.  Avete provato a chiedere ai poliziotti quale sforzo abbiano fatto per tenere le fila di un corteo che sembrava volesse scoppiare da un momento all’altro? Se non ci fossero stati questi uomini in divisa, cosa sarebbe successo?

 Filippo Menconi

Filippo Menconi

Generalmente mi circondo di persone che mi hanno dimostrato fiducia , perché senza la fiducia e il rispetto, con me non si può costruire alcun tipo di rapporto!!