Genitori che si lamentano poi…

1172568_483678355061837_308821462_oGiovani, ragazzini di 16 anni, ma anche più piccoli, fuori di casa fino alle cinque del mattino, ma in che mondo siamo? Dove sono quei genitori che, come i miei, mi davano un orario, non un minuto di più, per rientrare a casa? Poi si lamentano che i figli bevono, si ubriacano, sfrecciano in motorino a tutte le ore, il più delle volte passando anche con il rosso o senza casco, si sorprendono perché sono avvicinati da strani individui e da malavitosi. La colpa, cari miei, è delle famiglie che non sono in grado di educare i figli. Inutile dare la responsabilità ai ragazzini: quale esperienza possono avere loro del mondo e poi, scusatemi, se viene data la libertà di fare ciò che vogliono, vi aspettate che rientrino a mezzanotte? Bisogna imparare anche a fare i genitori, occorrono regole e rispetto; ma è giusto che ci sia anche rispetto dei genitori verso i figli, che per me significa trattarli per l’età che hanno, non come adulti consapevoli. Genitori, mettetevi dietro un angolo a spiarli, seguiteli, controllate con chi escono, con chi passano le serate; questo è il dovere di un genitore, non solo quello di rimproverare i ragazzini quando ormai i fatti sono successi e alcune volte sono irreparabili, di castigarli per qualcosa che hanno commesso e per la maggior parte non si tratta di marachelle, ma di eventi importanti. Prevenire e non punire, perché è vero che anche la punizione può educare, ma non è meglio essere fieri dei propri figli invece di vergognarsi o incolparli di un’azione che potevamo evitare? Intanto si potrebbe cominciare insegnando loro a dare del Lei alle persone adulte: è raccapricciante sentire i ragazzi parlare agli anziani senza rispetto come fossero amici coetanei. E quanti genitori controllavano i figli se fumavano, se bevevano; adesso non lo fanno più, anzi ho visto molte mamme e papà fumare con i figli, e questo mi fa meravigliare, molto.

 Filippo Menconi

Filippo Menconi

Generalmente mi circondo di persone che mi hanno dimostrato fiducia , perché senza la fiducia e il rispetto, con me non si può costruire alcun tipo di rapporto!!