Non andate a votare, teniamoci un euro in tasca e godiamoci una sana domenica di relax

No ... i  solitiLe primarie “in casa”? Una competizione che sembra solo un metodo estremo per farsi nuova e “fresca” pubblicità, un’operazione di marketing che punta sulla convinzione della partecipazione, ma fa perdere di vista che, invece, chi le propone è arcinoto, si conosce bene da anni, e la dura realtà è che ha perso coerenza e coesione; una crisi d’identità che offusca solo per il momento la mole di problematiche del futuro di Massa dando il bagliore dell’illusione di dire la propria, avvicinandosi ad un seggio. TENIAMOCI UN EURO IN TASCA E GODIAMOCI UNA SANA DOMENICA DI RELAX, senza preoccuparci di regalare un voto alle solite alternative limitate, a quelli che ai posti di comando da sempre, o perlomeno molto vicini alle “cabine di regia”, adesso promettono cambiamenti, eppure c’erano quando siamo finiti in questa situazione di crisi. E cosa cambierebbe? Voi vorreste avvicinarvi ai seggi per accondiscendere alla “gara” interna di un gruppo di “compagni di scuola” che non riescono neanche a trovare un accordo; mi dite come farebbero a governare una città che, mai come adesso, ha bisogno di condivisione di intenti? Quello che ci spacciano per democrazia, per libertà di scelta, a mio avviso, è solo la prima di una lunga serie di sconfitte della partecipazione e del pubblico dibattito. Non sono riusciti a convincerci, a convincersi, trattando, parlando, cercando sintonia e armonia, e dovreste acconsentire a questa “tattica”, perché il dialogo ha fallito? Ma se sono membri imparentati della stessa “famiglia” da cinquant’anni, com’è possibile che non corrano sullo stesso percorso? Se sono sempre gli stessi, amici, vicini, “coinquilini” di palazzo ora chiedono a voi, spendendo un euro, di decidere per loro e così finirebbero le tensioni di un unico corpo che si è smembrato? Rompete gli schemi se volete cambiare qualcosa, che risolvano le loro controversie e le loro ambizioni internamente ai partiti, sedendosi come sempre allo stesso tavolo; la svolta è dare la possibilità agli altri di governare Massa una volta per tutte e di distaccarsi dalle amate poltrone che da mezzo secolo tengono strette.

 Filippo Menconi

Filippo Menconi

Generalmente mi circondo di persone che mi hanno dimostrato fiducia , perché senza la fiducia e il rispetto, con me non si può costruire alcun tipo di rapporto!!