Solo 23 anni, ha inventato il frigorifero senza corrente presto alla Nasa

Si parla proprio oggi sulla stampa di una giovane Caterina Falleni, 23 anni, di Livorno che andrà presto a lavorare alla Nasa e che in Italia non ha avuto aperta nemmeno una porta, eppure ha inventato un apparecchio innovativo e entrerà a far parte del quartier generale della Nasa, in California, nella squadra dell’ingegneria applicata al design. La perdiamo, come ne abbiamo persi molti di scienziati, fisici, medici, biologi, ma anche letterati, artisti, per colpa di chi non ha intenzione di investire sui giovani, che pretenderebbe che questi lavorassero gratis per poi speculare su di loro o che considera le nuove idee quasi come quelle illogiche di una testa calda; invece gli stranieri sono pronti a carpirli e se ne accaparrano, perché vedono lungo, vedono nel futuro, nei risultati non immediati, ma decennali e moltiplicati. Mentre in Italia comanda la regola del tutto subito e senza un elogio, non vale la regola umana della meritocrazia, e chi ci comanda ruba, a cominciare dai politici a destra, a sinistra, al centro, senza differenza. Tutto questo accade quando gli stati esteri ci soffiano i “geni” che dovremmo trattare con il tappeto rosso. I dati Istat, visibili su internet, dicono che la percentuale di laureati emigrati è sette volte maggiore di quella di laureati stranieri presenti nel nostro Paese. Questo significa che all’estero accolgono a braccia aperte i nostri giovani laureati, ma non “mollano” i loro. E pensate che in un paese come l’Argentina, un ricercatore guadagna il doppio rispetto a un suo collega italiano, esattamente come già accade in Germania e in Francia, mentre un parlamentare in Italia (a cosa serve?) guadagna anche dieci volte di più. Ho letto che l’Icom, Istituto per la Competitività, qualche tempo fa ha scoperto in un’indagine commissionata dalla Fondazione Lilly, che promuove la ricerca medica, e dalla Fondazione Cariplo, che negli ultimi 20 anni l’Italia ha perso quasi 4 miliardi di euro a causa della fuga dei geni. E questo spreco di intelligenza avviene tutti i giorni, quando basterebbero meno auto blu, meno sperperi, meno spese futili per il lusso dei nostri parlamentari, per sostenere questi talenti che possono non solo migliorarci la vita, ma anche salvarcela.

 Filippo Menconi

Filippo Menconi

Generalmente mi circondo di persone che mi hanno dimostrato fiducia , perché senza la fiducia e il rispetto, con me non si può costruire alcun tipo di rapporto!!