CARCERE DI MASSA: L’AVEVO DETTO !!!

Dopo aver ricevuto una lettera drammatica da parte dei detenuti, il consigliere comunale del Pdl Stefano Benedetti mi ha smentito con tali parole:”i pasti nel nostro carcere risultano essere di prima qualità con una cucina molto pulita e igienica, ma a detta dei parenti e ripeto di alcuni soggetti, è scadente soprattutto nella quantità rispetto alle esigenze dei detenuti, che, probabilmente, pensano di vivere in un albergo e non in una prigione dove stanno scontando le malefatte e le azioni violente compiute nella società civile… i costi che noi cittadini dobbiamo sostenere per pagare il mantenimento e le spese vive delle carceri, corrispondono ad un bilancio dello Stato e siccome non è stato certamente il medico a prescrivergli il soggiorno, ma è solo il risultato delle belle e sane azioni che hanno compiuto fuori, sarebbe bene cominciare a garantirgli solo il minimo, anche per quando riguarda il cibo che viene passato, altro che carcere a 5 stelle o prosciutto crudo e vino”. E adesso? Sono passati sei mesi e l’onorevole Riccardo Migliori, coordinatore vicario dello stesso Pdl della Toscana in visita al carcere di Massa, il 19 giugno ha confermato la mia denuncia.

 Filippo

Filippo Menconi

Generalmente mi circondo di persone che mi hanno dimostrato fiducia , perché senza la fiducia e il rispetto, con me non si può costruire alcun tipo di rapporto!!